Il paese ritrovato. Gatteo si racconta

Il paese ritrovato. Gatteo si racconta

In questo volume la coralità è protagonista: le singole storie si sovrappongono, si sfiorano, si intersecano e restituiscono un'immagine a tutto tondo di un mondo che è esistito fino a ieri e che oggi ci sembra lontano, quasi proiettato in un non tempo, non spazio, in una dimensione mitica. E invece nomi e persone, vie e piazze sono ancora qui, testimoni del tempo che muta nel permanere, che trasforma nella persistenza: un mondo che si propone nella pienezza di dono identitario e di coesione. Il paese ritrovato nasce da un progetto elaborato dalla Direzione didattica di San Mauro Pascoli-Gatteo, nella consapevolezza che un paese senza memoria si priva di corrette prospettive per il futuro. I narratori/testimoni restituiscono alla comunità una parte della loro esistenza, tessono storia materiale e storia collettiva, riannodano legami, restituiscono la voce a chi ha parlato sempre sottovoce o che oggi non può più parlare.

A partire dal IV secolo Lorenzo è stato uno dei martiri più venerati nella Chiesa di Roma.

Costantino I fu il primo ad edificare un piccolo oratorio nel luogo del suo martirio. Costantino I fu il primo ad edificare un piccolo oratorio nel luogo del suo martirio. A partire dal IV secolo Lorenzo è stato uno dei martiri più venerati nella Chiesa di Roma.

A partire dal IV secolo Lorenzo è stato uno dei martiri più venerati nella Chiesa di Roma. A partire dal IV secolo Lorenzo è stato uno dei martiri più venerati nella Chiesa di Roma. Costantino I fu il primo ad edificare un piccolo oratorio nel luogo del suo martirio.

Costantino I fu il primo ad edificare un piccolo oratorio nel luogo del suo martirio.