La guerra gallica. Testo latino a fronte

La guerra gallica. Testo latino a fronte

di Gaio Giulio Cesare

Opera storica fra le più celebri dell'antichità, "La guerra gallica" racconta l'alternanza di vittorie e sconfitte, le astuzie tattiche, gli eroismi, i numeri vertiginosi delle perdite, le colossali imprese di fortificazione e di edificazione di ponti e strade, la capitolazione finale dei barbari che assicurò a Roma, dopo sette anni, il dominio della Gallia. Con acume e nitidezza di stile, Cesare descrive i fatti nella loro nuda verità ed essenzialità, senza tacere le ragioni del suo comportamento strategico e politico.

C. C. Elenco delle versioni latino tradotte dalle opere di Caio Giulio Cesare; traduzione dal latino delle opere e versioni. Il termine latino Galli origina dal termine greco Γαλάται (Galatai), etnonimo attestato sin dal III secolo a. C. Il termine latino Galli origina dal termine greco Γαλάται (Galatai), etnonimo attestato sin dal III secolo a. C. C.

C. Con l'espressione conquista della Gallia si indica la campagna di sottomissione dei popoli delle regioni che oggi formano l'attuale Francia (ad esclusione della parte meridionale, ovvero della Gallia Narbonense, già sotto il dominio romano dal 121 a. Ottaviano soggiorna in Egitto e da ordine di tagliare l’istmo di Suez. Con l'espressione conquista della Gallia si indica la campagna di sottomissione dei popoli delle regioni che oggi formano l'attuale Francia (ad esclusione della parte meridionale, ovvero della Gallia Narbonense, già sotto il dominio romano dal 121 a. ), il Belgio, il Lussemburgo e parte di Svizzera, Paesi Bassi e Germania, portata a termine. Etnonimo. C. Etnonimo. Elenco delle versioni latino tradotte dalle opere di Caio Giulio Cesare; traduzione dal latino delle opere e versioni.

Ottaviano soggiorna in Egitto e da ordine di tagliare l’istmo di Suez.

e che i Greci riferivano alle tribù celtiche che invasero la Tracia nel 281 a. C. C. Portale gratuito per studenti Sezione di Latino Elenco versioni di latino tradotte dalle opere di Cicerone; traduzione dal latino delle opere e versioni. e che i Greci riferivano alle tribù celtiche che invasero la Tracia nel 281 a.