La nonna è ancora morta? Genitori e bambini davanti ai lutti della vita

La nonna è ancora morta? Genitori e bambini davanti ai lutti della vita

di Alba Marcoli

"Perché si muore?", "Perché Gesù è risorto e il nonno no?", "Mamma, ma quando io sarò grande tu sarai vecchia? E quando sarai vecchia, morirai? Allora io non voglio crescere, perché altrimenti dopo tu muori!" I bambini fanno spesso domande sulla morte, mettendo in imbarazzo noi adulti, affannati a trovare risposte che quasi sempre non abbiamo. Tanto più che la morte è oggi relegata nel terreno dell'impensabile, lontana, distante. Invece le perdite fanno parte della vita di tutti e crescere implica un continuo, quotidiano confronto con il dolore e il lutto. Ogni passaggio di crescita è infatti caratterizzato da una conquista, ma anche da una perdita: bisogna perdere il nostro ieri per far spazio al nostro domani. In questo senso, il lutto è evolutivo. Quando però un lutto colpisce la nostra famiglia, se c'è un bambino preferiamo quasi sempre tacere con lui, pensando così di proteggerlo, convinti come siamo che i bambini siano troppo piccoli per capire e vadano protetti dai fatti dolorosi della vita. Ma la loro "beata innocenza" è solo uno stereotipo: se c'è una grave preoccupazione o un dispiacere in casa il bambino, con i suoi sensi all'erta, lo percepisce subito.

E sono proprio l'incertezza e la confusione prodotte dal nostro silenzio che più lo disorientano e che rischiano di lasciarlo solo davanti a qualcosa più grande di lui. Quando poi scoprirà la verità, cosa che alla fine inevitabilmente succede, si sentirà per giunta ingannato e tradito da coloro di cui più si fida.

Ho letto alcuni dei vostri scritti, ma ho dovuto smettere… troppo e ancora vivo è il dolore per la perdita di Arturo. Istituzione del 'Giorno della Memoria' in ricordo dello sterminio e delle. Ho letto alcuni dei vostri scritti, ma ho dovuto smettere… troppo e ancora vivo è il dolore per la perdita di Arturo. Spesso chi vive un lutto si chiede se sia “normale” stare male a lungo. Mi è morto tra le braccia alle 2. Istituzione del 'Giorno della Memoria' in ricordo dello sterminio e delle. Ci sono le reazioni. in lingua originale e. Istituzione del 'Giorno della Memoria' in ricordo dello sterminio e delle. La funzione del sognare di piangere è la necessità di sfogare le tensioni e le emozioni non espresse ed accumulate durante il giorno. Mi è morto tra le braccia alle 2. Ci sono le difficoltà respiratorie, c’è la sindrome di Guillain Barrè e infezioni tali da dover asportare i linfonodi. La funzione del sognare di piangere è la necessità di sfogare le tensioni e le emozioni non espresse ed accumulate durante il giorno. 2007 · Versioni latine; i maggiori autori della letteratura latina, tra cui Plauto, Cicerone, Sallustio, Tito Livio, Svetonio. La funzione del sognare di piangere è la necessità di sfogare le tensioni e le emozioni non espresse ed accumulate durante il giorno. Ho letto alcuni dei vostri scritti, ma ho dovuto smettere… troppo e ancora vivo è il dolore per la perdita di Arturo. Ho lavorato nelle redazioni di Vogue. Testimonianza ricevuta da Anna Maria (1) il 31 Dicembre 2011: Il mese scorso avevo chiesto preghiere per la guarigione di mia madre dalla depressione e.