L' ultimo viaggio dell'imperatore. Napoleone tra Waterloo e Sant'Elena

L' ultimo viaggio dell'imperatore. Napoleone tra Waterloo e Sant'Elena

di Alberto Cavanna

Napoleone, disastrosamente sconfitto a Waterloo nel 1815, abdica per la seconda volta e viene esiliato a Sant'Elena, dove morirà nel 1821: questo si legge nei libri di storia. Ma cosa accadde in quei turbinosi momenti tra Waterloo e Sant'Elena? Come trascorse Bonaparte le sue ultime ore da imperatore? Come raggiunse l'oceano e perché si trovò confinato su una sperduta isola inglese, ai confini del mondo? Alberto Cavanna ricostruisce, in questo libro, i quattro mesi più drammatici della vita dell'uomo allora più potente d'Europa. Ecco succedersi il ritorno a Parigi dopo la sconfitta del 18 giugno 1815; la partenza verso il golfo di Biscaglia, dove spera di imbarcarsi per l'America; l'arrivo a Rochefort e la difficile decisione di presentarsi al capitano Maitland dell'Hms Bellerophon ponendosi sotto la protezione delle leggi inglesi; l'attesa, a Plymouth, di una risposta dal principe reggente alla richiesta di asilo (che non arriverà mai) e la delusione del verdetto: il "generale Buonaparte", così sarà chiamato d'ora in poi, dovrà essere deportato come semplice prigioniero di guerra a Sant'Elena. E, poi, il lungo viaggio a bordo dell'Hms Northumberland: novantatré giorni di navigazione, fino al 15 ottobre 1815, in un contesto claustrofobico, umiliante e deprimente, degna anticipazione del lento declino dei piovosi tramonti a Longwood House sull'isola delle nebbie, in una realtà quotidiana vissuta in spazi ristretti, segnata da false speranze, tristezza, rabbia, malinconia.

Sebbene fosse lontana dalla guerra, sin da bambina, Maria Luisa sentì l'eco delle battaglie combattute dall'Austria contro la Francia di Napoleone Bonaparte. Assistente (1813) all'osservatorio di Brera, nel 1823 fu. In 52 giorni. CAL Cal ha un ceppo veneto, nel trevisano, a Moreno di Piave, Oderzo e Vazzola, qualche presenza a Iesolo nel veneziano e nel pordenonese a Porcia. CAL Cal ha un ceppo veneto, nel trevisano, a Moreno di Piave, Oderzo e Vazzola, qualche presenza a Iesolo nel veneziano e nel pordenonese a Porcia. Sebbene fosse lontana dalla guerra, sin da bambina, Maria Luisa sentì l'eco delle battaglie combattute dall'Austria contro la Francia di Napoleone Bonaparte. Mossòtti, Ottaviano Fabrizio Mossòtti, Ottaviano Fabrizio. Mossòtti, Ottaviano Fabrizio Mossòtti, Ottaviano Fabrizio. In 52 giorni. L'ultimo romanzo di Stendhal fu scritto, o piuttosto dettato, tra il 4 novembre ed il 26 dicembre 1838. 08/08/2015 · Esattamente 200 anni fa l'ex imperatore di Francia salpò per il suo ultimo viaggio che lo avrebbe portato nella remota isola di Sant'Elena, dove sarebbe. In 52 giorni. - Fisico e patriota (Novara 1791 - Pisa 1863). Uno degli exploits più memorabili della. - Fisico e patriota (Novara 1791 - Pisa 1863). Mossòtti, Ottaviano Fabrizio Mossòtti, Ottaviano Fabrizio.